WWW.GIUBILEO.RAI.IT
 
(www.giubileo.rai.it/ita/schede/02/00255.htm)

 
E' il sito di RAI GIUBILEO, la struttura che dal 1998 opera per garantire alla RAI una presenza significativa nel Giubileo del 2000. Sul sito sono disponibili tutte le informazioni sui programmi televisivi e radiofonici in onda sui canali Rai durante il Giubileo, il calendario degli eventi dell'Anno Santo, una guida pratica per i turisti in visita in Italia, un'area dedicata alle news sull'avvenimento. La sezione Dall'Arca al Web offre informazioni sulla storia, le biografie dei protagonisti, gli itinerari artistici e spirituali, l'arte italiana: qui sono contenute le informazioni sul Bramante.

 
VARIABILI GIUDIZIO VALORE


Digital Identity Design

Uso del lettering non ottimale: il tipo di carattere scelto può essere di ostacolo alla leggibilità del testo. (1)
 
L'aspetto grafico è decisamente curato. (2)
 
Complessivamente equilibrato il rapporto tra contenuti e grafica; nella pagina dedicata al Bramante sembra tuttavia dominare la componente testuale. (1)
 
1,3

Navigation

La navigazione appare piuttosto funzionale. Sulla sinistra della homepage vengono visualizzate le sezioni del sito, mentre una barra di navigazione orizzontale consente di accedere ad alcune funzioni di immediata utilità (es. mappa, motore di ricerca interno, programmi radio e tv, rassegna stampa…). Entrando nelle singole sezioni, sulla sinistra si trovano elencate le principali sottosezioni; la barra di navigazione orizzontale invece scompare (ciò può contribuire a disorientare l'utente), sebbene i link alle medesime informazioni siano comunque riportati sulla destra della pagina.
 
Da qualsiasi sezione è sempre possibile accedere alle altre o tornare alla pagina iniziale cliccando sul logo di RAI GIUBILEO.
 
La presenza del motore di ricerca interno e della mappa facilitano il reperimento delle informazioni desiderate.
 
2

Content Features

Considerate le finalità del sito, tutta la parte di contenuto appare curata. La pagina dedicata al Bramante offre notizie sulla sua vita ed alcuni riferimenti alle opere principali. Le informazioni sono formalmente corrette. La terminologia non è sempre ineccepibile (d'Antonio e non D'Antonio; Rinascimento e non rinascimento; tribuna e non coro di S. Maria delle Grazie) e l'esposizione non sempre consequenziale (l'opera di pittore di Bramante dopo Bergamo si colloca già a Milano, per cui non ha senso la frase "Altra fondamentale tappa..."). La presentazione del personaggio e i commenti alle opere sono talora semplicistici o un po' banali (scelta della citazione di Vasari; Bramante come "un mito" per i contemporanei). (1)
 
L'intero sito è disponibile anche nelle versioni inglese e spagnola. (2)
 
Le informazioni sull'artista non sono arricchite dalla presenza di immagini. (0)
 
1